il XXI secolo

Un breve schema su alcuni avvenimenti importanti del ventunesimo secolo

Nuova divisione internazionale del lavoro.

Globalizzazione sostenuta dall’ideologia del libero mercato di Margaret Thatcher e Ronald Reagan.

FMI, Banca mondiale e WTO (organizzazione internazionale del commercio) sono le più importanti organizzazioni economiche sovranazionali.

Washington Consensus: Identità di visioni tra FMI, Banca mondiale e dipartimento del tesoro americano.

Il XXI secolo è iniziato come un secolo incentrato sulla continua ricerca di nuove tecnologie e sul decentramento del lavoro sempre più precario e flessibile.

Crisi della globalizzazione: No-global e new-global.

Crisi dello stato sociale.

La diminuzione di regole e barriere favorisce la criminalità organizzata.

Russia: Joseph Stiglitz—–> è stato creato (sotto Eltsin) un capitalismo mafioso e nepotistico.
Clinton convinse FMI e Banca mondiale a sostenere la Russia elargendo grandi fondi che però finirono all’oligarchia di potere, la cerchia del presidente russo e i forzieri delle banche occidentali. Guerra cecena. Per evitare le accuse di corruzione Eltsin lascia la presidenza a Vladimir Putin formatosi nei servizi segreti. Crescita industriale del 6% annuo e nuovo nazionalismo. Venne rifiutato il suo ingresso nel WTO e nel GATT (accordo generale sulle tariffe e sul commercio). Buona ripresa grazie al rialzo del petrolio e del gas di cui è ricchissima.

2003-2005: sempre più distanti dalla Russia e vicine agli Stati Uniti, la Georgia (rivoluzione delle rose), Ucraina (rivoluzione arancione), Kirghizistan (rivoluzione dei tulipani)

Cina: Nell’ultimo quarto di secolo ha avuto il tasso di crescita più alto (10%), nel 1978 Den Xiaoping ha introdotto la concorrenza e una parziale privatizzazione dell’agricoltura. Si è aperta agli investimenti stranieri ma sempre lasciando un ruolo alla direzione politica. Dal 2001 fa parte del WTO. Nelle fabbriche si lavora più di 60 ore alla settimana, anche 18 ore al giorno per sette giorni a 13 centesimi di euro l’ora. Capitalismo di sfruttamento, negli ultimi anni ci sono state proteste spontanee da parte degli operai. Dal 2006 è il più grande creditore degli Stati Uniti con 1500 miliardi di dollari. Salario medio di un operaio è 150 dollari al mese. Grande produttività e ricerca scientifica e istruzione. 2001-3: locomotiva dell’economia mondiale, 1/3 della crescita economica mondiale (il doppio degli Stati Uniti) ed ha aumentato del 50% la sua produzione industriale.Vietnam: nuova potenza economica mondiale. Crescita nel 2006 dell’8,4% del prodotto interno lordo. Regime autoritario di tradizione comunista che si è aperto al mercato.

India: insieme alla Cina destinataria del processo di delocalizzazione (offshore) invece che delle industrie, però, dei servizi avanzati. Alto livello della ricerca scientifica , il distretto di Bangalore ha raggiunto il livello nelle tecnologie avanzate della Silicon Valley. Democrazia federale. Alta denutrizione, morti infantili. Diseguaglianze tra maschi e femmine e sociale (caste). Nonostante la grande tolleranza ci sono problemi religiosi con scontri tra induisti e islamici.

UE: entrano Polonia, Bulgaria, Romania, Lettonia, Lituania, Estonia, Slovenia, Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca. Poi anche Malta e Cipro.

2001-2006 incredibile crescita dell’economia mondiale. Cina 10%, Argentina 8%, Venezuela 7%, paesi avanzati di media del 2,5%

Le guerre

Guerra del golfo dell’ONU contro l’Iraq di Saddam Hussein che aveva invaso del Kuwait, guerre balcaniche. 1999 NATO (poi ONU) contro la serbia di Milosevic che violava i diritti umani contro gli albanesi del Kosovo. Fine della sovranità nazionale.

11 settembre 2001Integralismo islamico: rivoluzione khomeinista in Iran, resistenza musulmana all’occupazione Russa dell’Afghanistan.

Algeria: nel 1992 il fis (fronte islamico di salvezza) vinse le elezioni ma il governo laico e militare annullò le elezioni. La reazione integralista fu feroce.

Afghanistan: al-Qaeda si trasferisce dal Sudan all’Aghanistan talibano. Sostenuti da Cina, Russia, Pakistan e NATO attaccarono l’Afghanistan sostituendo i talebani con un governo presieduto da Hamid Karzai.

2003 invasione dell’Iran. Guerra preventiva, stati canaglia.

A metà anni ’60 per iniziativa dell’egiziano Nasser, nasce l’OLP che dal 1969 è guidata da Arafat. A fine ‘900 viene costituito ANP (Autorità nazionale palestinese) sui territori della striscia di Gaza e della Cisgiordania. Nel 2007 i due gruppi principali dell’ANP fatah e hamas hanno iniziato uno scontro che ha portato al Presidente Abu Mazen e a Fatah la striscia della Cisgiordania e al primo ministro Anniyya e ad Hamas la striscia di Gaza

Terrorismo islamico: 2004 metropolitane di Madrid e strage di bambini in Russia in una scuola dell’Ossezia. Luglio 2005 metropolitana di Londra 56 morti 700 feriti.

L’Italia (’92-’94)

1992 tra maggio e luglio vengono uccisi Falcone e Borsellino dalla mafia che l’anno dopo farà esplodere autobombe a Roma Firenze e Milano. Amato nel tentativo di separare industria e politica inizia la dismissione delle aziende pubbliche; è una dismissione non virtuosa ma per fare cassa. Ad Amato succede Ciampi nominato dal Presidente della Repubblica Scalfaro.

1994 Berlusconi (reti televisive indebitate con le banche per 3000 miliardi di lire nel 1993) vince le elezioni.

Aggiungi un commento








Articoli correlati: