Con la crisi il lavoro si cerca online

Grazie alla diffusione di internet molte delle nostre attività quotidiane sono sensibilmente mutate ed oggi, ad esempio, sarebbe impensabile non avere una casella di posta elettronica, non cercare un ristorante o approfondire le informazioni su un luogo senza l’aiuto del web.

La rete ha aperto nuove opportunità anche sul fronte del lavoro. Numerosissime sono le professioni collegate direttamente al web ed ancor di più sono le opportunità che è possibile scovare attraverso i numerosi portali che consentono l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro.

Inoltre l’aumento della disoccupazione provocato dalla crisi economica mondiale ha permesso a questi portali di ampliare il numero dei propri visitatori e di offrire così servizi sempre più specifici.

Da uno degli ultimi studi pubblicati i disoccupati nell’area OCSE sono circa 48 milioni, quasi 15 in più rispetto al 2011. In questo contesto è quindi importante per chi è inoccupato sfruttare questi servizi online per cercare un nuovo impiego.

La rete ha inoltre aumentato anche la possibilità di trovare un lavoro online e di svolgere quindi lo stesso direttamente da casa propria. Svolgere un lavoro online consente inoltre di organizzare in modo autonomo la propria giornata lavorativa coniugando anche particolari esigenze familiari.

Alcuni suggerimenti per chi decide di dedicarsi ad un lavoro online:

– redigere con il committente un contratto/scrittura privata;
– verificare che il committente sia attendibile (cercando informazioni sulla rete ad esempio);
– pretendere un anticipo sul lavoro preventivato;
– richiedere (ove possibile) uno step di avanzamento lavori;
– accordarsi infine sulla emissione di una ricevuta (per chi non ha partita iva ad esempio può essere utilizzata la ritenuta d’acconto, entro 5000 euro di reddito annuale).

Con la crisi il lavoro si cerca online

Con la crisi il lavoro si cerca online

Aggiungi un commento








Articoli correlati: