Alessandra Buschi, scrittrice e poetessa, è nata nel 1963 a Grosseto.
Autrice estrosa e prolifica, la sua produzione artistica non può essere racchiusa in un solo genere letterario.

L’approccio con la scrittura nasce dalla precoce fascinazione per la poesia. Di questi primi contatti con la scrittura manterrà nel corso dell’intera sua produzione letteraria l’approccio libero e creativo al testo scritto. Non abbandonerà mai la poesia, come testimoniato da uno dei suoi più recenti volumi, Parole salvate – Intervista poetica.
E’ forse la dimensione del racconto quella più congeniale alla scrittrice toscana, per quanto frequenti siano anche le sue incursioni nella narrativa per ragazzi.
Profonda e radicata l’esigenza alla sperimentazione che la porta di frequente verso un’interessante interconnessione delle discipline artistiche; danza, poesia, teatro e letteratura sono gli ingredienti di un personale melting pot creativo che le permette di approcciare al foglio bianco in modo sempre originale e coinvolgente.

 

Giovani blues. Under 25, a cura di P.V. Tondelli, Transeuropa 1986, Mondadori 1991.

Dire fare baciare, il lavoro editoriale 1990

Se fossi Vera, Fernandel 1999

Il libro che mi è rimasto in mente, Fernandel 2000

Cruciverba, Fernandel 2004

Manuale pratico per interpretare i sogni, a cura di, Barbera-Liberamente, 2008

L’intelligenza. I test. Il quoziente intellettivo, Barbera-Liberamente, 2008

Essere felici. Come, se e perché, Barbera-Liberamente, 2008

Materie d’esame, Il Foglio Letterario, 2009

Oscar&Oscar, EdiGiò, 2013

Parole salvate – Intervista poetica, Le Mezzelane, 2018

 

Suoi lavori narrativi e poetici sono apparsi in varie antologie, tra le quali:

 

Racconta 2 vol. 2, La Tartaruga

Streghe a fuoco, a cura di Joyce Lussu, Transeuropa

Miguel son sempre mi, Tempi Stretti

La vita è infinita, Livi Editore

Raccontare Trieste, Trieste Carta&Grafica

Selvatico e coltivato, Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri

Italiane Duemilaquattro, La Tartaruga/Baldini e Castoldi Dalai

Strettamente personale, Pendragon

La terra e le stagioni. Il “modello marchigiano” nella letteratura contemporanea, Fernandel

Lo scrittore uscì alle ventuno e trenta, Traven Books

Un libro da impresa, Alitalia, 2008

Dizionario affettivo della lingua italiana, Fandango, 2008

Antologia Parole e China: la Vallesina si colora di giallo, CisInTandem, 2010

Una fiaba per sorridere, una fiaba per commuoversi, Edizioni La Gru, 2012

La donna nascosta, (selezione di poesie) Edizioni LietoColle

Racconti marchigiani, Historica Edizioni, 2017

 

Finalista al premio “Mastronardi” di Vigevano per la narrativa con Se fossi Vera

Premio di poesia “La Fenice – Premio Volpini” con la silloge Materie d’esame (2008)

Premio “Dickens” con l’opera di narrativa per ragazzi Oscar & Oscar (2010)

Premio “Una fiaba per sorridere, una fiaba per commuoversi” (2012)

I suo testi poetici sono stati scelti per il premio Verbia Agrestia (2013)

Segnalazione speciale al Premio “Alpi Apuane” di alcune poesie inedite (2014)