tredici-serie-tv-hannah-baker maggiorelli-attacco-arte-bellezza-negata zurlini - deserto dei tartari Turner - Tempesta di neve andrea branzi - museo nivola - la-metropoli-primitiva Ai Weiwei - giubbotti berlino marina-abramovic Capa-Picasso non-tengo-famiglia Ruota dei libri di Agostino Ramelli Basilica-di-Santa-Croce-Lecce Gino De dominicis - Calamita cosmica Senza Titolo, 1969, Galleria L'Attico Roma Maschera di Agammenone Salvador Dali Billie Holiday Ritratto di Tristan Tzara la prima fotografia di Hitler - Gente sul ponte Claude Monet - Impression, soleil levant Wislawa Szymborska e Kornel Filipowicz

La storia di una cura dalla schizofrenia: Non ti ho mai promesso un giardino di rose di Joanne Greenberg

Non ti ho mai promesso un giardino di rose - Joanne Greenberg

Non ti ho mai promesso un giardino di rose (I never promised you a rose garden) è il nuovo libro uscito per la casa editrice l’Asino d’oro, tradotto da Fulvia Iannaco e con una prefazione di Giovanni Del Missier. Esce per la prima volta negli Stati Uniti nel 1964, viene tradotto in tredici lingue riscontrando un buon successo editoriale. Ora viene riproposto in Italia dopo una prima pubblicazione nel 1974. Il libro è scritto da Joanne Greenberg e racconta la storia della malattia mentale di Deborah Blau, una giovane ragazza adolescente che si trova a combattere con la… Leggi tutto

La ruota dei libri di Agostino Ramelli, l’ingegnere che forse immaginò l’ipertesto nel XVI secolo

Ruota dei libri di Agostino Ramelli

La curiosa storia in cui mi avventuro quest’oggi inizia in un picolo paese affacciato sul lago di Lugano, Ponte Tresa. Lì nacque, nel 1531, Agostino Ramelli. Appassionato di matematica ed architettura, di lui sappiamo che visse alla corte del ‘Medeghino’, temibile condottiero, quest’ultimo, passato alla storia per le notevoli imprese militari la cui fama si diffuse in tutta la penisola ma anche, così dicono, per l’indole turbolenta ed il violento carattere evidente già in adolescenza. Medeghino, ‘piccolo medici’, è un forse poco appropriato nomignolo derivatogli… Leggi tutto

La storia delle quattro porte di Lecce

Lecce - porta Napoli

La città di Lecce conta quattro porte lungo l’antica cinta muraria voluta da Carlo V per fortificare la città. Ogni porta ha la sua storia e suoi simboli; alcune prendono il loro nome dal collegamento verso mete importanti come nel caso di Porta Napoli e Porta Rudiae; altre come quella di San Biagio o San Martino prendono il nome dal santo a cui furono dedicate. Le porte di Lecce sono uno dei simboli della città e circondano idealmente il centro storico cittadino. Porta Napoli, una delle quattro porte di Lecce. Porta Rudiae A sud-ovest di Lecce sorge una delle… Leggi tutto

Diffusione gratuita di comunicati stampa e articoli promozionali di musica e letteratura

comunicati-stampa-musica

Hai appena pubblicato un libro? Sta per uscire il tuo ultimo album? Hai organizzato un convegno su tematiche culturali? Tracce di Studio è a tua disposizione per diffondere il comunicato stampa di presentazione della tua opera o del tuo evento. Il nostro sito è un blog multiautore e diamo ad ogni utente la possibilità di registrarsi per proporre il proprio testo. Siamo sempre contenti di scoprire qualcosa di nuovo e di proporla ai nostri utenti. Internet offre molte possibilità promozionali anche per iniziative culturali che – come purtroppo spesso accade –… Leggi tutto

Risoluzione dei circuiti in corrente alternata

Nei circuiti in corrente alternata valgono le stesse regole dei circuiti in continua, ma tutte le grandezze vengono rappresentate tramite vettori ovvero numeri complessi. Il vettore che rappresenta l’ impedenza ha una posizione fissa; la sua parte reale corrisponde alla componente resistiva, mentre la parte immaginaria corrisponde alla componente reattiva (condensatore o induttore). Il vettore che rappresenta una tensione o una corrente sinusoidale ruota intorno all’ origine degli assi, quindi il suo numero complesso varia continuamente, mantenendo costante il… Leggi tutto

Barocchetto: lo stile barocco a Lecce

Basilica-di-Santa-Croce-Lecce

Ogni città italiana è ricca di storia e di arte. Possiamo vantarci di avere dei centri storici quasi completamente integri che raccontano, grazie all’architettura e alla struttura urbanistica, la loro trasformazione nel tempo. Lecce è una città esemplare da questo punto di vista. Appena ci addentriamo nel centro storico della città, lo stupore riempe gli occhi per la grande ricchezza di palazzi e chiese decorate che hanno tutte un elemento comune: la pietra leccese. Il colore chiaro della pietra conferisce alla città un’eleganza e un’armonia visiva che non sempre… Leggi tutto

Richiesta di rimozione o modifica articoli

Tracce di Studio

La procedura più semplice per rimuovere un proprio contenuto da Tracce di Studio è quella di loggarvi nel nostro sito con nome utente e password che avete settato in fase di registrazione. Nel vostro pannello di controllo sono presenti tutti i vostri articoli, potrete quindi modificarli o richiederne la cancellazione in qualsiasi momento. Alternativamente, potete chiederci di rimuovere o modificare il contenuto dei vostri articoli utilizzando il form contenuto in questa pagina. Potete utilizzare questo modulo anche per richiedere la modifica o cancellazione di un… Leggi tutto

Si può fare article marketing culturale su Tracce di Studio?

article-marketing-culturale

Sì, potete utilizzare Tracce di Studio per proporre vostri articoli promozionali. Tuttavia il nostro sito nasce come blog culturale multiautore. Per questo motivo abbiamo stilato un regolamento, molto semplice, per evitare che il sito diventi un circuito di basso livello di diffusione di comunicati stampa. Continuiamo a ricevere parecchi articoli su eventi culturali di vario genere che però, purtroppo, non pubblichiamo quasi mai. Perchè? Quasi tutti gli articoli non sono originali, sono già stati pubblicati su altri siti e vengono copiaincollati anche sul… Leggi tutto

Gino De Dominicis – Vita e opere

Gino De dominicis - Calamita cosmica

‘Io sono sicuramente più antico di una artista egiziano’ (Gino De Dominicis) L’artista Gino De Dominicis nasce ad Ancona nel 1947, si forma all’Istituto d’Arte di Ancona con il professore Ettore Guerriero. All’età di diciassette anni espone per la prima volta i suoi lavori formati da disegni e pitture, caratterizzati da soggetti figurativi. Nel 1968, ancora giovanissimo, si trasferisce a Roma ed inizia a frequentare l’ambiente artistico della capitale; frequenta i corsi di architettura all’Accademia di Belle Arti di Roma. In quegli anni si avvicina al gruppo… Leggi tutto

Biografia sintetica e opere di Jannis Kounellis

Senza Titolo, 1969, Galleria L'Attico Roma

L’artista Jannis Kounellis nasce al porto del Pireo ad Atene nel 1936. Nel 1959, all’età di 19 anni, si trasferisce a Roma e inizia a frequentare l’Accademia di Belle Arti. Tra i suoi professori spicca Toti Scialoja, affermato artista ed insegnate di scenografia che diventa un importante punto di riferimento per il giovane studente. Nel 1960 Kounellis espone alla sua prima mostra personale alla Galleria La Tartaruga di Roma a Piazza del Popolo, di cui proprietario è il gallerista Plinio De Martiis. Il titolo della mostra è L’alfabeto di Kounellis. Nei primi anni… Leggi tutto

La civiltà micenea. La grecia nell’età del bronzo

Maschera di Agammenone

Già nel III millennio in Siria, Palestina, Egitto e Mesopotamia erano presenti civiltà avanzate. Di questo sistema entrarono a far parte prima Creta ed in seguito la Grecia micenea che erano dunque la periferia di un sistema incentrato nel Vicino Oriente. La teoria di un gruppo etnico ‘greco’ che ha invaso nel III millennio la penisola – a lungo accreditata – è in realtà errata. L’idea di una ‘grecità’ condivisa da una comunità allargata è un’acquisizione dell’età arcaica e classica, non ne è causa. Per orientarsi in questo lungo periodo storico, noto… Leggi tutto



Pagina 4 di 37« Prima...23456...102030...Ultima »