Ordine e sicurezza

Tracce di Studio

Una richiesta di sicurezza sembra partire dai luoghi d’Italia. E dal degrado e dalle periferie e dai centri isolati. Sicurezza di cosa? Di movimento, di dormire, di vita. Essere sicuri, non doversi chiudere e rinchiudere, poter stare comodamente nella propria terra, nelle proprie strade. Vivere lo spazio intorno senza timori, pre-occupazioni, paura. Una richiesta, chiesta di nuovo ed ancora una volta, di un altro mondo. Di altre città, di altre periferie, di altro territorio. Richieste di altro mondo. Roba, in questo mondo, dell’altro mondo. E’ una richiesta di fifoni?… Leggi tutto

L’europeo

Tracce di Studio

Sono andato a trovare un mio amico in Erasmus a Murcia, città spagnola di 430000 abitanti non lontana da Alicante. Ritenevo già prima di partire l’Erasmus il più valido (se non l’unico valido) progetto europeo nell’ambito della scuola. La questione della lingua è uno dei temi più complessi che l’Europa si troverà ad affrontare quando inizierà un processo di unione anche politico oltre che economico Si può esser tentati di pensare che l’inglese “mangierà” e “colonizzerà” le altre lingue. Io non lo credo, per le nostre storie una lingua è poco, ci va stretta…. Leggi tutto

Ragione, sofferenza e nonviolenza – Gandhi

Tracce di Studio

Fino al 1906 mi sono affidato esclusivamente alla ragione. Ero un riformatore molto attivo ed un ottimo redattore di petizioni, in quanto avevo sempre una chiara visione dei fatti, che mi proveniva da una rigorosa osservanza della verità. Tuttavia, quando giunse il momento critico, nel Sud Africa, dovetti scoprire che la ragione non era sufficiente. La mia gente era eccitata – anche la pazienza ha un limite – e si cominciava a parlare di vendetta. Mi trovai di fronte all’alternativa tra aderire anch’io alla violenza o trovare un altro metodo per risolvere la crisi e far… Leggi tutto

BedZed: soluzioni per la sostenibilità

Tracce di Studio

Ringraziamo “Giangio” che ci ha inviato questo graditissimo articolo, attendiamo i prossimi… Carissimissimi! Ecco il primo di una serie di articoli che dedicherò all’evoluzione dell’uomo. ( Me la sono scelta comoda! ) Non starò a rompervi parlando del ditone opponibile o del perché le donne hanno le poppe e gli uomini no (anche se è molto interessante, leggete LA SCIMMIA NUDA di Desmond Morris http://it.wikipedia.org/wiki/Desmond_Morris è capirete il perchè di molte cosucce) vorrei parlarvi di cose che a me stanno molto a cuore e che hanno a che fare con… Leggi tutto

Dialogo tra la merce e la ricchezza – Appunti su Marx

Tracce di Studio

“La ricchezza delle società nelle quali predomina il modo di produzione capitalistico si presenta come una immane raccolta di merci e la merce singola si presenta come la sua forma elementare” K. Marx – prima frase de “Il Capitale” Si presentano, la ricchezza e la merce, di un periodo storico determinato, l’epoca in cui domina il capitale; il capitale e il suo recinto, il cosa su cui domina, o meglio, predomina. Il modo di produzione capitalistico non è l’unico, è quello predominante, prevalente. E se esse stesse si presentano, sono presenti, si annunciano, allora… Leggi tutto

Cpu thinking

Tracce di Studio

Articolo di un anno fa… Il pensiero nell’epoca dei computer Il computer si compone sul codice binario, una serie di I/0. Il comando fondamentale è uno ed uno solo, on-off, acceso-spento, sì-no. La serie binaria può essere di lunghezza infinita e dar conto quindi anche di operazioni molto complesse ma il nucleo del computer resta quello: 1-0. Se prendiamo ad esempio alcune delle ultime vicende e valutiamo le reazioni ad esse emergerà un’analogia interessante. Federalismo Come sapete la Lega sembra avere una sola fissa: federalismo. L’importanza crescente… Leggi tutto

Bisogna essere informati

Tracce di Studio

Ho sempre amato, da un certo lato, l’idea per cui lo studio, l’educazione, la scuola servano a formarsi, siano una formazione. Grazie ad essi si prende una forma, un modo di essere, di stare al mondo. Una forma non immobile ed uguale a se stessa ma in fieri, in formazione. In alcune espressioni questa idea, questo “formarsi”, già mi piace meno. Ad esempio in “Corso di formazione” già mi suona meno come “formarsi” ma come “per-corso obbligato” (spesso ad ostacoli). In “crediti formativi” il “formarsi” si disperde in un’espressione semi-incomprensibile. Che sarebbe… Leggi tutto

Antipolitica e retorica

Tracce di Studio

Platone ci insegna che il dialogo nello spazio politico necessita di argomentazione. I discorsi devono essere fondati e le scelte, teoriche e pratiche, argomentate. I filosofi, dunque, che rendono ragione del proprio agire devono guidare la polis, così pensa Platone. Dalla città sono invece esclusi i retori, che non dimostrano ma persuadono, che fanno leva sull’emotività e non rendono ragione dei loro discorsi. Il dualismo politica/retorica si carica in Platone del dualismo ragione/emotività tipico della cultura occidentale. Se l’idea platonica di uno stato retto… Leggi tutto



Pagina 2 di 212